Fiorello Fiore

Obiettivo raggiunto!

FA2D8628-C201-4D26-B92F-5695496DB8F7Abbiamo portato a termine il campionato SuperCup 2019 con un piacevole ed inimmaginabile terzo posto nella classifica finale della categoria Turismo 1.  Questo risultato va ben oltre a quelle che potevano essere le nostre modeste ambizioni ad inizio campionato. Grazie a tutti per il sostegno e per averci permesso di arrivare fino in fondo, raccogliendo così i frutti di una stagione basata sulla costanza e sulla regolarità dei risultati.

Durante l’ultimo round di Magione con la vettura per noi nuova e mai provata prima, abbiamo avuto qualche problema a trovare il feeling e quindi la nostra sessione di qualifica non è andata nel migliore dei modi , concludendo al 17° posto in griglia della prima divisione su 29 partecipanti.

Le cose sono andate decisamente meglio in Gara 1, che ha visto il recupero di diverse posizioni ed è stata conclusa a ridosso della Top-10. Va comunque considerato che il posto finale doveva essere ancora migliore in quanto almeno due concorrenti hanno superato diverse vetture in regime di bandiere gialle e addirittura in regime di Safety Car, penalizzati solo in griglia di partenza in Gara 2 anziché infliggere loro, come da regolamento, una penalità di gara. A noi comunque interessava conquistare punti, che sono arrivati grazie ad un 7. Posto nella classifica della Turismo 1.

Gara 2 è andata male, anzi malissimo ma non per colpa del nostro driver, ma a causa di 2 tamponamenti subiti. Il tutto a causa di un pilota molto più lento che faceva da tappo. Ad ogni buon conto, Fiorello è riuscito sempre a ripartire, seppur attardato e con vistosi danni alla vettura, in quanto era prioritario concludere la gara e racimolare ancora qualche punticino per la classifica. Alla fine ce l’abbiamo fatta e abbiamo nuovamente concluso a punti.

In conclusione, durante questo campionato abbiamo sostenuto 14 gare di cui 13 sempre a punti. Un solo ritiro che alla fine poteva anche essere evitato. La costanza e l’impegno sono stati premiati con un posto sul terzo gradino del podio nella classifica generale.

Nuovamente grazie a tutti per il sostegno e la simpatia con la quale ci avete affiancati nel corso della stagione.

A Magione per il gran finale del Trofeo SuperCup

ACCEE955-CFB3-4016-B29B-738D14DA60A6La Flower Power Racing si appresta a vivere l’ultimo round del Trofeo SuperCup 2019 con grande carica e con tanta voglia di terminare nelle posizioni di vertice. L’obiettivo per Fiore è quello di provare a concludere il suo primo intero campionato con un posto sul podio nella classifica finale. Conseguire questo traguardo all’età di 61 anni sarebbe fantastico, oltre che inimmaginabile ad inizio stagione.

Il gentleman driver è determinato a provarci a tutti i costi. Ci sono tuttavia delle incognite: a Magione Fiorello non sarà più al volante della Seat Cupra utilizzata per gli appuntamenti precedenti (la collaborazione con Revello è terminata come stabilito da contratto), ma per l’ultimo appuntamento l’alfiere della Flower Power Racing guiderà una VW Golf TCR messa a disposizione da Pit Lane Competizioni. Fiorello proverà quindi per la prima volta questa vettura nel corso delle prove libere. Tuttavia resta fiducioso di potersi adattare velocemente ed è ancora più carico, poiché la vettura è datata 2019 e quindi “fresca”.

Un’ulteriore novità è il debutto dello sponsor Nik1, che ha deciso di sostenere la Flower Power Racing in questo finale di stagione, aggiungendosi a tutti gli sponsor e sostenitori che hanno reso possibile disputare questo campionato.

Tantissimi iscritti anche per questo round, 29 piloti della 1° divisione a conferma del successo che sta riscontrando questo bel campionato.

Qualifiche in programma già nel corso del pomeriggio di venerdì, mentre gara 1 sabato alle 13.30 con diretta streaming e gara 2 domenica alle 13.35 sempre in diretta streaming.

Aspettative soddisfatte a Imola

fullsizeoutput_1803La Flower Power Racing partiva per Imola con l’intenzione di essere protagonista e lottare per le posizioni di vertice e così e stato.

Il weekend sulle rive del Santerno non inizia nei migliori dei modi a causa di problemi maccanici fin dai primi minuti delle prime prove libere: la vettura non sprigiona tutta la sua potenza a causa di un errore elettronico che manda il motore in protezione. Lo stesso difetto si manifesta anche nel secondo turno di prove libere per cui è necessario, in entrambi le sessioni rientrare ai box per un reset.

La sessione di qualifiche che determina la griglia di partenza per le gare si tiene sabato mattina e, dopo che i tecnici di Seat fanno i controlli necessari sulla Cupra numero 18, la vettura è pronta per scendere in pista. La Flower Power Racing decide di schierare Marco, che si rende protagonista di un’ottima prestazione e  chiude con un bel 5° tempo assoluto e 2° tempo tra le Seat Cupra.

Per Gara 1,che vede Fiorello al volante,l’obiettivo è quello di stare a contatto con il gruppo centrale e limitare i danni per portare a casa più punti possibile, visti i pochissimi giri fatti nelle prove libere. Fiorello parte bene, non commette errori e registra buoni rilievi cronometrici. Tuttavia la gara viene neutralizzata dalla safety car per ben due volte, rendendo impossibile portare attacchi ai piloti che lo precedono. Il gentleman driver conclude quindi Gara 1 al 7° posto assoluto, 6° delle categoria Turismo 1 e 4° della coppa Seat. Buoni risultati in virtù del poco tempo passato al volante durante il weekend.

In Gara 2 è invece Marco a scendere in pista che scatta ancora dalla 3afila. La gara è molto tirata e ci sono grosse difficoltà nella gestione della vettura a causa delle temperature elevate e all’usura delle gomme e dell’impianto frenante. Inoltre durante le fasi iniziali le prese d’aria della Cupra di Fiore si sono ostruite e quindi la macchina registra temperature troppo alte. Marco arriva senza freni alla frenata della curva Rivazza e perde un paio di posizioni, dopo essere transitato per un giro in settima posizione, risale di diverse posizioni e alla fine taglia il traguardo al 3° posto assoluto e primo delle Cupra, anche grazie alla momentanea squalifica di un altro pilota, reo di non aver rispettato la bandiera nera con disco arancione (rientrare ai box a causa di un problema meccanico che costituisce un pericolo in pista). Nel post-gara giunge notizia del ritiro della sanzione e quindi che il pilota precedentemente squalificato è stato reintegrato.

Il weekend sull’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola è stato quindi ricco di soddisfazioni per la Flower Power Racing, che è riuscita a fare bottino di punti importanti in classifica e che si è dimostrata competitiva su un tracciato non facile e rispettato da molti piloti.

Si conclude così la collaborazione con Alessandro Revello che ha messo a disposizione la vettura per le 12 gare fin qui disputate. Il campionato invece va avanti fino alla prossima ed ultima gara prevista per il 26-27 ottobre a Magione, sull’Autodromo dell’Umbria. C’è ancora tutto il tempo per decidere se schierarsi al via dell’ultimo round con Fiorello (Marco tornerà a Losanna per l’ultimo anno di Master) e cercare di lottare per le posizioni di vertice della classifica generale.

 

Verso le fasi finali del Trofeo SuperCup

FCS_6239

Si torna in pista per il penultimo appuntamento del Trofeo SuperCup 2019 che andrà in scena sull’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Entrambi gli alfieri della Flower Power Racing si schiereranno al via; infatti Marco farà nuovamente coppia con Fiorello, su quella che dovrebbe essere una pista amica alla Flower Power Racing e che in passato ha regalato tante soddisfazioni.

L’appuntamento romagnolo sarà anche l’ultimo al volante della prestante Seat Cupra di Alessandro Revello, in quanto il contratto di noleggio giunge al termine. Nessuna decisione è stata presa riguardante l’ultimo round di campionato del 28 e 29 settembre, poiché tutto dipende dai risultati che verranno conseguiti ad Imola e dalla posizione di Fiorello Fiore in classifica generale.

Le ambizioni del gentleman driver Fiorello sono di terminare il campionato sul podio nella classifica finale della categoria Turismo 1, risultato impensabile ad inizio campionato. Per questo l’obiettivo del prossimo weekend è quello di conquistare più punti possibili (il 3° si trova a soli 2 punti mentre il 2° a 22).

Come spesso accaduto in passato bisognerà affrontare il problema del traffico, dovuto al numero estremamente elevato di vetture in pista, che sicuramente renderà difficile registrare buoni tempi nella sessione di qualifica. Nonostante ciò i nostri piloti sono determinati a rendersi protagonisti e a lottare per posizioni di rilievo.

Ad Adria per il giro di boa

Misano1630Si prospetta un weekend molto caldo sull’Adria International Raceway, teatro del 4° round del Trofeo SuperCup 2019.

La Flower Power Racing è pronta a riconfermarsi protagonista della serie dopo l’eccezionale podio colto a Misano da Fiorello Fiore. Le ambizioni della squadra crescono gara dopo gara, visto il costante miglioramento delle performance del pilota e questo ci rende fiduciosi di poter continuare su questa linea.
Il campionato è al giro di boa e Fiorello si trova al 9° posto in classifica generale e al 4° di categoria; il suo obiettivo è quello di consolidare la propria posizione e di provare a salire sul podio di categoria.

La vera novità per questo fine settimana riguarda la line-up dei piloti: dopo infatti quasi due anni di assenza dalle competizioni, Marco Fiore scenderà nuovamente in pista e correrà una delle due gare in programma questo fine settimana. Il giovane alfiere della Flower Power Racing spera di ben figurare, anche se è al debutto con una vettura TCR ed è stato per molto tempo lontano dai circuiti.

A rendere il tutto ancora più speciale è il programma del weekend, Gara 1 si terrà infatti in notturna alle 22.50 di sabato 6 luglio. Gara 2 vedrà invece il via alle 12.20 di domenica 7 luglio. Vi invitiamo a seguirci in diretta streaming e a fare il tifo per noi.

Ancora una volta si contano 40 vetture iscritte che però verranno suddivise nelle varie classi, visto il circuito non molto lungo.

È arrivato il podio a Misano

FCS_1092A Misano questo weekend è successo di tutto. D’altronde con 48 vetture in pista, tanta pioggia e una pista difficile da interpretare (almeno per il nostro driver) non si poteva certamente pretendere che sarebbe stata una passeggiata. Alla fine è andata bene, anzi benissimo. Fiorello è infatti riuscito a cogliere un fantastico podio che vale moltissimo soprattutto nel giorno del suo compleanno.

Dopo l’ottima prestazione durante l’ultima gara di Franciacorta, Fiorello aveva dichiarato di essere ottimista e che si poteva migliorare ancora; invece la giornata di sabato è iniziata in modo per nulla positivo. Durante il primo turno di libere, il nostro pilota è incappato in un errore alla curva Rio, andando a impattare contro le barriere (per fortuna non in modo violento) danneggiando così la vettura. I meccanici di Pit Lane Competizioni si sono subito messi al lavoro e in tempi brevissimi hanno riparato la vettura.

Le troppe vetture in pista unite alla perdita di confidenza dovuta all’incidente delle prove libere, non hanno consentito a Fiorello di andare oltre il18° posto in qualifica.

Gara 1: Domenica mattina piove incessantemente sul Misano World Circuit, per questo si decide di far partire la corsa dietro la safety car. Dopo un paio di giri viene sventolata la bandiera verde, con le vetture che faticano a stare in pista. Fiorello non ama queste condizioni e necessita di qualche passaggio per prendere confidenza e iniziare a spingere. Inizia quindi a recuperare posizioni su posizioni, ma sul più bello incappa in un testa coda che gli fa perdere tantissimo terreno, termina così sotto la bandiera a scacchi con un mediocre 24° posto assoluto (8° di classe) .

Gara 2: Anche in gara 2 Fiorello scatta dalla 9° fila, ma questa volta piove molto meno e il pilota si trova a suo agio al volente dellla prestante Cupra. Fiorello riesce a superare diversi rivali e a recuperare posizioni. Nelle fasi finali della corsa si rende conto di essere più veloce rispetto al gruppo che lo precede e decide quindi di dare il tutto per tutto per raggiungere i  suoi avversari. All’ultima staccata dell’ultimo giro Fiorello tenta l’attacco e riesce a sopravanzare le due vetture che lo precedono, trovandosi così magicamente sotto la bandiera a stacchi in seconda posizione tra le Seat Cupra e 3° di categoria. Un bel podio che va ad aggiungersi a quello del compagno di squadra Alfredo Di Cosmo di gara 1. Il team di Alessandro Revello può concludere la trasferta di Misano con due podi in altrettante gare. Ma prima il team festeggia con una bella torta a sorpresa per Fiorello organizzata dall’amica Gloria.

La Flower Power Racing si congeda dal weekend Adriatico, che ha fatto registrare ben 42 mila spettatori, con un altro ottimo risultato e punta a continuare su questa linea anche dopo la piccola pausa che precede la prossima gara.

Grandi risultati a Franciacorta

FSC_3039Dopo il buon esordio a Magione, il secondo round del Trofeo SuperCup è andato in scena lo scorso weekend sull’Autodromo Daniel Bonara di Franciacorta e i risultati sono stati ancora migliori. La Flower Power Racing è particolarmente soddisfatta per aver visto il proprio alfiere Fiorello concludere entrambe le gare nella Top 10 assoluta. Il pilota sta crescendo molto bene anche grazie ai suggerimenti del competente Roberto di Pit Lane Competizioni e alla guida della prestante vettura messa a disposizione da Alessandro Revello si sente in grado di stare costantemente a ridosso dei primi.
Questa volta gli iscritti alla gara erano ben 29 e i risultati ottenuti hanno quindi un valore ancora maggiore visto il grande numero di rivali in pista.
Gara 1
Dopo le qualifiche ritenute sufficienti ma non eccelse, Fiorello partiva dalla 14° casella in griglia. Il nostro driver ha disputato una buona gara, andando a recuperare diverse posizioni. Proprio quando il passo di Fiore sembrava permettergli di risalire ulteriormente in classifica, un impressionante incidente tra due vetture ha inizialmente chiamato in causa la Safety car per poi causare l’esposizione della bandiera rossa e con essa la fine anticipata delle ostilità in pista. Fiorello ha quindi terminato in 10° posizione, consapevole di potere fare meglio. 
 
Gara 2
Domenica mattina la pista è ancora bagnata e questo insinua diversi dubbi sulla scelta di pneumatici tra rain e slick. In extremis il team decide di montare le gomme rain al posteriore e  leslick all’anteriore. Per verificare che la scelta sia giusta, Fiorello intende fare due giri di allineamento, tuttavia una volta imboccata la pia lane, trova davanti a sé il semaforo rosso che costringe lui e alcuni altri piloti (tra cui il campione uscente nonché doppio vincitore del round precedente a Magione) a partire dai box. Il team manager dice a Fiorello che non può che fare una gara con il coltello tra i denti dall’inizio alla fine e il pilota obbedisce: al primo giro sfila solo 24° ma comincia una rimonta impressionante che lo porta a transitare all’8° posto assoluto sotto la bandiera a scacchi. Fiorello non si accorge neppure che la gara e terminata e continua a spingere facendo altri due inutili sorpassi. In totale il nostro driver ha fatto registrare ben 16 sorpassi in una gara sprint!

Al di là dei due risultati conseguiti, si è particolarmente positivi e fiduciosi in quanto il team e la vettura sono veramente di un livello elevatissimo.

Appuntamento a Misano il weekend del 25-26 maggio per il terzo round.

Un ottimo avvio di campionato

FCS_2063Grandi emozioni vissute durante il weekend appena trascorso dal nostro “gentlemen” Fiorello, in occasione del primo round del Trofeo Super Cup 2019.
Dopo aver iniziato le prove libere in sordina, come da abitudine, già prima delle qualifiche i rilievi cronometrici  sono stati sempre più interessanti giro dopo giro. Buona la sessione di qualifica che gli ha permesso di ottenere il 12° tempo, quindi nella prima metà dello schieramento con piena soddisfazione di tutto il team.

Gara 1:
È subito panico alla prima curva con un paio di vetture che incappano in testacoda, seguito da altri contatti alla seconda curva ma il nostro pilota riesce a evitare i guai e a passare indenne in entrambe le situazioni. I primi tre o quattro riescono comunque ad allungare grazie al parapiglia iniziale, mentre a centro gruppo Fiorello ingaggia diverse battaglie fatte di sorpassi e controsorpassi. Essendo la prima gara della stagione, il pilota è guardingo e ha il solo obiettivo di non fare danni (il budget a disposizione non lo permette) e di arrivare al traguardo nella prima metà della classifica. Obiettivo ampiamente raggiunto con un 11° posto assoluto (su 27) e un 6° posto di categoria, in cui oltre alle vetture TCR, fanno parte BMW M3 e Honda.
Gara 2:
Si riparte dalla 6° fila con un po’ più di ambizione, anche grazie all’attenta analisi delle telemetria, che ha permesso di individuare un paio di settori in cui poter migliorare. Tutto molto emozionate con confronti molto accessi ma sempre corretti. Dopo una prima fase di studio, Fiorello inizia a spingere e ad attaccare; si rende così protagonista di alcuni avvincenti sorpassi fino a circa dieci minuti dalla fine, quando entra in scena la Safety Car a causa di un incidente e dopo alcuni giri viene esposta la bandiera rossa visto che il tracciato non è considerato sicuro. Il nostro pilota finisce gara 2 in un’ottima 9° posizione assoluta e  6° nella classifica “Turismo classe 1”. A conferma del fatto che la vettura sia estremamente performante, Fiorello ha fatto registrate registrare la più alta velocità di punta di tutta la gara.

È iniziato quindi nel migliore dei modi il 2019 della Flower Power Racing, dove siamo contenti e soddisfatti nonché già carichi per la prossima gara dell’11 e 12 maggio a Franciacorta.

Flower Power Racing pronta al rientro

RO1_5199

Come anticipato nelle scorse settimane sulle pagine Facebook e Instagram, la Flower Power Racing è finalmente pronta a tornare in pista ed è con grande piacere che annuncia di aver sottoscritto un accordo di collaborazione con Team Cars per la stagione 2019. Fiorello prenderà infatti parte al Trofeo SuperCup a bordo di una Seat Cupra TCR e probabilmente anche a qualche appuntamento del Campionato Italiano TCR DSG Endurance.

Negli ultimi giorni il gentleman driver ha avuto l’occasione di familiarizzare con la vettura durante un primo test sul Cremona Circuit di San Martino del Lago. Le sensazioni e il feeling con la vettura del nostro pilota sono positive ed egli è molto carico per iniziare al meglio la nuova avventura. Il team ha dichiarato di essere stato colpito dalla velocità di apprendimento e si ritiene soddisfatto dei risultati ottenuti. Ovviamente si tratta solo del primo test ed è impossibile fare confronti, ma siamo molto fiduciosi di poter essere competitivi.

Nelle prossime settimane continueremo a tenervi aggiornati, nel frattempo ci teniamo a dire che stiamo continuando a raccogliere piccole/grandi sponsorizzazioni e contribuiti personali per poter affrontare la stagione 2019 con i mezzi appropriati.

Ottimo finale di stagione

fullsizeoutput_1400

Un finale di stagione positivo quello della Flower Power Racing. Senza più pretese in ottica campionato, lo scorso weekend sul circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola si è puntato più al divertimento che al risultato finale. Infatti la Clio #58 è stata condivisa dai nostri piloti, lasciando che Marco Fiore si confrontasse con i suoi avversari in Gara 1 e che Fiorello portasse a termine Gara 2, chiudendo così la stagione 2017 della Clio Cup Italia.

Dopo delle buone qualifiche, concluse circa a metà schieramento, Marco è stato autore di una gara priva di errori. Superate alcune difficoltà nelle prime fasi di gara, il nostro pilota ha recuperato, terminando in zona punti sotto la bandiera scacchi, centrando così l’obiettivo che si era prefissato.
Quest’anno l’alfiere della Flower Power Racing – Essecorse ha dimostrato costanza e competitività e ha raggiunto una buona maturità agonistica. Un po’ di rammarico resta se si pensa che i buoni risultati ottenuti sono arrivati quasi sempre senza aver prima svolto test e soprattutto senza prendere parte ai round di Brno e Vallelunga, è plausibile che con qualche km in più alle spalle questi risultati sarebbero stati ancora migliori. Purtroppo questa stagione si doveva correre al risparmio e quindi accontentarsi.

In gara 2 Fiorello è stato bravo a non sbagliare su asfalto viscido, portando così la vettura sotto la bandiera a scacchi sana e salva. Il suo weekend è stato caratterizzato da prestazioni sempre migliori, con rilievi cronometrici che andavano abbassandosi giro dopo giro, a dimostrazione del fatto che occorre stare in macchina molto tempo se si vuole raggiungere un risultato.

Per Essecorse le soddisfazioni sono venute con Daniele Pasquali che si era già aggiudicato nello scorso appuntamento il trofeo riservato ai gentlemen. Purtroppo nulla da fare invece per Nicola Rinaldi, in lotta fino all’ultimo per il titolo assoluto, che si è dovuto accontentare del 2° posto in classifica generale. Il giovane Berkay Besler ha chiuso 2° nella categoria Rookie. Per quanto riguarda la classifica team, Essecorse ha terminato la stagione sul secondo gradino del podio.

Un ringraziamento va ai nostri sponsor, e a Essecorse per l’assistenza fornita nel corso della stagione.

Gallery